ORDINANZA 546 REGIONE LOMBARDIA

 La Segreteria Regionale Federazione Nazionale Comunicazioni UGL Comunicazioni Lombardia 

 Spett.le Poste Italiane S.p.A. 

Responsabile R.U. Macro Area Nord Ovest 

Dallegno Dottor Enrico 

Responsabile R.I. Macro Area Nord Ovest 

Romeo Dottor Francesco 

Responsabile A.L. Macro Area Nord Ovest 

Cicuto Dottor Fabio 

Responsabile M.P. Macro Area Nord Ovest 

Accusani Dottor Giovanni 

Responsabili di Filiali e Ram Lombardia 

Oggetto: Ordinanza 546 Regione Lombardia del 13/05/2020. 

Facendo seguito a quanto da Voi comunicato in relazione all’ordinanza 546 della Regione Lombardia 13/05/2020 (Contrasto alla diffusione del Covid-19 ), la scrivente O.S., fa notare che: 

 Le disposizioni da voi emanate con comunicazione alle OO.SS. Regionali sono in netto contrasto con quanto disposto dall’Art 1 (lettera a) della ordinanza in oggetto, che chiaramente obbliga il datore di lavoro nei confronti dei propri dipendenti al rilevamento della temperatura corporea. Di fatto la scrivente solleva ogni obbligo/responsabilità a carico dei dipendenti. 

 Le stesse disposizioni non tengono conto (lettera b) della rilevazione delle temperature, prima dell’accesso, nei confronti di Clienti/Utenti anch’essi soggetti a divieto d’ingresso in caso di temperature superiori ai 37.5°. 

E’ fatto assoluto divieto pretendere dal datore di lavoro nei confronti dei dipendenti alcuna autocertificazione o assunzione di responsabilità. 

Per ultimo ci preme ricordare che il mancato rispetto delle misure di cui all’ordinanza in oggetto è passibile di sanzioni, così come previsto dall’art. 4 del decreto-legge 25 Marzo 2020 n. 19. 

In virtù di quanto sopra esposto la scrivente O.S. chiede l’immediata convocazione con sistema streaming dell’OPR entro e non oltre il giorno 19/05/2020. 

Tanto si doveva per correttezza. 

Milano,16/05/2020

Il Segretario FNC UGL COM Lombardia 

Esposto Antonio